To Top

Il Nostro Patrimonio

  • Home
  • Le Chiese
  • Chiesa di San Rocco Oratorio della confraternita della Anime Sante del Purgatorio (XVIII sec.)
  • Home
  • Le Chiese
  • Chiesa di San Rocco Oratorio della confraternita della Anime Sante del Purgatorio (XVIII sec.)

Chiesa di San Rocco Oratorio della confraternita della Anime Sante del Purgatorio (XVIII sec.)

Questa chiesa del Seicento, eretta accanto alla chiesa madre dalla Confraternita delle Anime Sante del Purgatorio, è stata il centro del culto in suffragio dei defunti e, sino all'unità d'Italia, di varie opere assistenziali.

In seguito alla donazione del 1653 del sac. Vito Pomillitto, che qui si fece seppellire, la cappella e i locali attigui furono ristrutturati e restaurati negli anni a cavallo tra XVII e XVIII secolo.
La chiesa è rivestita con stucchi ed ha un imponente baldacchino anch'esso di stucco, ad­dossato all'abside dell'altare maggiore, sotto il quale si trova la tomba del suoChiesa San Rocco benefattore.
Lungo i lati maggiori della vasta sala rettangolare, si svilup­pano i quattro altari laterali rivestiti, come l'altare di centro, da paliotti in tela dipinta. La chiesa non ha opere di particolare pregio, tranne un sottoquadro d'altare che rappresenta l' Annunciazione della Vergine ed un imponente mobile in legno inta­gliato ottocentesco che funge allo stesso tempo da pulpito nella parte superiore e da confessionale nella parte inferiore.
Sotto la chiesa vi è la cripta, in cui vi erano collocate le sepolture di alcune delle famiglie più ragguardevoli di Regalbuto, vi si accedeva da una larga botola nell'annesso oratorio dei confrati ora chiusa . Fissati al muro dentro delle nicchie lungo le pareti, erano posti gli scheletri che, sino agli inizi del Novecento, i parenti ogni anno ricoprivano con vesti di pregio durante l'ottavario dei Morti.
Vi erano bare con pareti di vetro che permettevano la visione dei defunti, ai quali veniva applicata una maschera funeraria in cera, la cripta è stata spesso violata da vandali e ladri che speravano di trovarvi chissà quali tesori.

Agenziapassaparola.com